Rapporto madre e figlia--- Relationship between mother and daughter

MOTHERHOOD

Con questo articolo voglio parlarvi del mio punto di vista sul rapporto che si crea tra la madre ed il proprio figlio. E voglio partire proprio dal rapporto madre e figlia che avevo con la mia amata mamma.

Non posso fare a meno di ricordarmi del fatto che dall'età di dieci anni in poi per mia madre provavo ammirazione. Ero davvero innamorata di lei , per me era la donna più bella del mondo ed avrei voluto essere come lei. E lo era davvero. Da bambina mia madre non aveva tempo di giocare con me ma non gliene faccio una colpa. Era un epoca diversa, era tutto diverso. Mia madre per me ed i miei fratelli ha fatto enormi sacrifici in tutti i sensi ed io di questa cosa ne sono stata consapevole fin da piccola, quando persi mio padre all'età di sette anni.

Il nostro rapporto viscerale è durato fino all'adolescenza ,dopodiché , raggiunta la maggiore età è diventato più conflittuale. Tendevo a confrontarmi con lei, non accettavo più i suoi punti di vista. Sapete quando sono riuscita a capire un pò mia madre? Quando anche io sono diventata mamma, a soli vent'anni.

Un bel trauma per me ed anche per lei! Ma in un solo istante mi sono resa conto che l' amore infinito che provavo per la mia bambina era lo stesso amore che mia madre aveva verso di me. Ci sono stati momenti in cui cercavo disperatamente l'aiuto di mia madre e momenti in cui facevo di tutto per dimostrarle che potevo essere una buona madre anche da sola. Ma sapete cos'è? Avevo bisogno di lei.

Adesso mia figlia ha quasi undici anni. Un età difficile, un età in cui non sai se sei ancora troppo piccolo o già troppo grande. Un età che non è facile da gestire per un genitore. Ti ritrovi davanti una persona diversa, è sempre tuo figlio ma è diverso. Come si può gestire un cambiamento del genere?

Ecco alcuni suggerimenti:

1) Ascoltate. Parlate molto con i vostri figli, fateli esprimere anche se su alcune cose siete in disaccordo. Questa età è cruciale e sappiate che loro tenderanno a copiarci in tutto e per tutto. Quindi occhio ad essere delle brave ascoltatrici.

2) Lasciate ai vostri figli il loro spazio. E questa è una cosa sulla quale io devo lavorare molto. Avendo perduto anche mia madre quasi un anno fa, ho sviluppato una sorta di sindrome dell'abbandono verso mia figlia. Mi rendo conto che volendole dimostrare tutto l'amore possibile a volte la soffoco.Siate presenti e affettuosi ma senza pressarli.

3) Fate delle attività insieme. I vostri figli amano farsi coinvolgere da voi in attività divertenti. Giocate , ridete insieme. Ritagliatevi sempre del tempo da trascorrere con i vostri figli.

4) Siate sincere. Su tutto. Se sarete sincere vi guadagnerete la loro fiducia. Ed anche loro svilupperanno il dono della sincerità.

5) Non rendeteli troppo dipendenti da voi. Se c'è una cosa che posso dire con assoluta certezza adesso...noi non siamo eterni. E dobbiamo fare in modo che i nostri figli siano il più autonomi possibile.

Siamo donne, siamo mamme. Sbaglieremo sempre . Ma il nostro amore non svanirà mai.

With this article I want to talk about my point of view on the relationship that is created between the mother and her child. And I want to start from the mother and daughter relationship I had with my beloved mother.

I can't help but remember the fact that from the age of ten onwards I was admired by my mother. I was really in love with her, for me she was the most beautiful woman in the world and I wanted to be like her. And she really was. As a child my mother didn't have time to play with me but I don't blame her. It was a different age, everything was different. My mother made enormous sacrifices for me and my brothers in every sense and I have been aware of this since I was a child, when I lost my father at the age of seven.

Our visceral relationship lasted until adolescence, after which, at the age of majority, it became more confrontational. I tended to confront her, I no longer accepted her points of view. Do you know when I managed to understand my mother a little? When I too became a mother, only twenty years old.

It was traumatic for me and also for her! But in an instant I realized that the infinite love I felt for my child was the same love my mother had for me. There were moments when I desperately sought my mother's help and moments when I did everything to show her that I could be a good mother even alone. But do you know what? I needed her.

Now my daughter is almost eleven. A difficult age, an age when you don't know if you are still too small or already too big. An age that is not easy for a parent to manage. You find yourself in front of a different person, it's always your child but he is different. How can this change be managed?

Here are some suggestions:

1) Listen. Talk a lot with your children, let them express even if you disagree on some things. This age is crucial and they will tend to copy us in every way. So watch out to be good listeners.

2) Leave your space to your children. And this is something I have to work on a lot. Having lost my mother almost a year ago, I developed a sort of abandonment syndrome to my daughter. I realize that if I wanted to show her all the love I can sometimes I suffocate her. Be present and affectionate but don't press them.

3) Do activities together. Your children love getting involved with you in fun activities. Play, laugh together. Always have time to spend with your children.

4) Be honest. On the whole. If you are sincere, you will gain their trust. And they too will develop the gift of sincerity.

5) Don't make them too dependent on you. If there is one thing I can say with absolute certainty now ... we are not eternal. And we must ensure that our children are as autonomous as possible.

We are women, we are mothers. We will always be make mistakes. But our love will never fade.

Dedicato a mia madre che ieri avrebbe compiuto 53 anni... mi manchi tanto

.

.

.

Dedicated to my mom who would had turned to 53 yesterday... I miss you so much

Zannoni Stefania Influencer

Likes

Comments

Write a comment...
IP: 82.99.3.229